Gli orrori immaginati dalla fantasia lynchiana di Marilý Oliva hanno tutta la grazia dellíironia e dello stile.
Raul Monatanari



Marilý Oliva tratteggia una potente, disincantata allegoria, stigmatizzando le bassezze e le ossessioni del decadente mondo occidentale. Con uno stile virtuoso, giocato fra líiper realismo e il grottesco, líautrice ci regala un romanzo sorprendente, che fa riflettere ma diverte, con una classe e una disinvoltura degne della grande letteratura contemporanea.
Romano De Marco



Questa scrittrice Ť una potenza, un talento vero.
Francesca Visentin - Corriere del Veneto





Marilý Oliva





Bio

Blog

Rassegna stampa

Lo Zoo

Le Sultane

Trilogia della Guerrera

Femminicidio

Altri scritti

Video

Musica

Appuntamenti

Approfondimenti

Contatti

Ufficio Stampa



































sito a cura di Mauro Smocovich